feb8mess_kjnqe

Rassegna Stampa

RASSEGNA STAMPA TDL 2008-2012

12 Agosto 2008. “Teatro del Lido. Lettera aperta ai cittadini, agli artisti e agli operatori culturali” (Il Giornale di Ostia)

4 settembre 2008: “Onorato: Teatro del Lido futuro incerto” (Nuovo Ostia Oggi)

5 settembre 2008: “Ostia Teatro del Lido: una stagione insabbiata sul bagnasciuga” (L’Unità)

30 settembre 2008: “Tutelare il Teatro del Lido: lo afferma il consigliere Sesa” ( OnLine News)

3 ottobre 2008: “Sanata la situazione amministrativa: affidata la struttura al Teatro di Roma, come gli altri due teatri cosiddetti di cintura. Teatro del Lido: pronta la protesta. L’assessore Croppi: immotivata e pretestuosa” (Il giornale di Ostia)

4 ottobre 2008: “Teatro del Lido in salvo: il Campidoglio rifinanzia” (Il Messaggero)

“Un sit-in in Piazza Campitelli in difesa del Teatro del Lido” (L’Unità)

“Teatro del Lido. Onorato: pronti alla protesta” (La Gazzettadel Litorale)

5-6 ottobre 2008: “Se anche riapre non sarà più partecipato” (Il Giornale di Ostia)

8 ottobre 2008: “Il teatro più vivo e vero della nostra banlieue. E invece Alemanno chiude Le Sirene” (Liberazione) 
“Manifestazione pubblica domani per salvare il teatro. Le mani sulla cultura, non toccate
quel teatro” (Il Manifesto)

“ L’amaro caso del Teatro del Lido. Solidarietà con Le sirene” (Isabella Moroni “Art a part of culture”)

10 ottobre 2008: “Il Teatro del Lido resta una questione aperta” (L’Unità)

11 ottobre 2008: La bella anomalia di Ostia deve essere omologata” (Il Manifesto)

12 ottobre 2008: “I disoccupati del palcoscenico. Teatro del Lido, in otto rischiano il posto di lavoro” (Nuovo Oggi Ostia)

“Il Comune cambia la gestione: in 8 rischiano il posto. Teatro del Lido, cartellone in cerca di autore” (Il Giornale di Ostia)

17 ottobre 2008: “Dall’assise l’impegno per il minisindaco. Teatro del Lido fumata grigia” (Nuovo Ostia Oggi)

“ Teatro del Lido. Affare congelato; colorita protesta dei lavoratori e dell’Ass.ne Le
Sirene” (Nuovo Ostia Oggi)

“ Aula Di Somma: è il vero teatro del XIII. Approvato l’ordine del giorno sul Teatro del
Lido” (Il Giornale di Ostia)

24 ottobre: “Ostia: presentata mozione sul Teatro del Lido. Onorato (PD): teatro ancora chiuso dopo tante promesse” (Abitare a Roma)

28 ottobre 2008: “Teatro, querelle congelata. In ballo resta la nuova gestione della struttura (Nuovo Ostia Oggi)
30 ottobre 2008. “Resta chiuso il Teatro del lido esperienza da normalizzare; sottratto al degrado e co-gestito dall’Ass.ne Le Sirene per Croppi deve essere uniformato” (L’Unità)

“Il Teatro del Lido resta chiuso. Lo stabile di Via delle Sirene non riapre al pubblico”
(Nuovo Ostia Oggi)

31 ottobre 2008: “Anche la Provincia in campo per il Teatro del Lido” (Ostia in tasca) 
“E dalla Provincia di Roma mozione bipartisan: l’iniziativa per salvare lo stabile chiuso”
(Nuovo Ostia Oggi)

1 Novembre 2008: “Attori senza palco. In piazza la manifestazione per Pasolini” (Nuovo Ostia Oggi)

2 Novembre 2008: “Il Teatro del Lido resta chiuso. La quinta edizione dell’evento in onore di Pasolini festeggiata in strada. Bartolucci “Il Comune non autorizza la riapertura” (Nuovo Ostia Oggi) 
“Poesie di Pasolini per il Teatro del Lido” (La Repubblica)

3 Novembre 2008: “Teatro chiuso. Si recita fuori” (Il Corriere della Sera)

7 Novembre 2008: “Teatri, anomalie da omologare” (Il Riformista)

12 Novembre 2008: “Dal Lido al Politecnico. Un sipario che cala” (Roma c’è)

19 Novembre 2008: “Ostia. Resta chiusa la struttura. Appelli a vuoto per il teatro” (Nuovo Ostia Oggi)

20 Novembre 2008: “Teatro del Lido, il giorno della verità” (Il Giornale di Ostia)

2 Febbraio 2009: “Da Ostia al centro di Roma: il grido di dolore dei teatri” (L’Unità)

4 Febbraio 2009: “ Sabato per il Teatro del Lido” (Il Giornale di Ostia)

“ Cancelli sotto assedio: sabato sit-in davanti il Teatro del Lido pochi gli spiragli”
(Nuovo Ostia oggi)

7 febbraio 2009: “In piazza per riaprire il Teatro del Lido” (Corriere della Sera)

8 Febbraio 2009: “Salvare il Teatro del Lido: ex dipendenti, artisti e cittadini ne chiedono la riapertura” (Il Messaggero)

“A difesa del Teatro del Lido” (L’Unità)

“La manifestazione: Riaprite il Teatro del Lido” (Il Giornale di Ostia)

9 Febbraio 2009: “Teatro del Lido, va in scena la protesta per la chiusura dello stabile” (Nuovo Ostia Oggi)

10 Febbraio 2009: “ Teatro del Lido, le bugie dell’Ass. Umberto Croppi” (La Gazzetta del Litorale)

12 febbraio 2009. “Il Teatro del lido riaprirà per tre mesi” (Il Messaggero)

18 Febbraio 2009: “Umberto Croppi: più spazio ai privati per gestire il sistema” (Il Sole 24 Ore Roma)

24 Febbraio 2009: “Contro la crisi del teatro nasce la consulta dello spettacolo”

27 Febbraio 2009: “Non strappate i sipari. A rischio i teatri di cintura” (Il Corriere della Sera)

7 marzo 2009. “Teatro del Lido, tutta la verità e nient’altro” (Il Giornale di Ostia)

8 Marzo 2009: “Verità e bugie sul Teatro del Lido” (Il Giornale di Ostia)

10 Marzo 2009: “ Un teatro ancora senza futuro. La struttura di Via delle Sirene resta chiusa: appelli e  manifestazioni cadono nel vuoto” (Nuovo Ostia Oggi)

14 Marzo 2009: “Sopralluogo per la riapertura del teatro” (Il Giornale di Ostia)

15 Marzo 2009: “Trovati i fondi per i teatri di cintura” (Il Manifesto)

21 marzo 2009: “Riapre il Teatro del Lido. L’annuncio dato dal cons. Monica Picca” (La Gazzetta del Litorale)

25 marzo 2009: “Riapre ad Ostia il Teatro del Lido” (Roma c’è)

7 luglio 2009: “Sipario calato sul Teatro del Lido. Promesse e fondi stanziati ma lo stabile di Ostia resta chiuso” (Il Manifesto)

7 agosto 2009: “Teatro del Lido, Giacomo Vizzani precisa: “Sui dipendenti deciderà il futuro gestore”

25 gennaio 2010 Teatro Lido di Ostia; Nieri (Sinistra Ecologia Libertà):Il Comune di Roma non riapre il Teatro Lido di Ostia nonostante i finanziamenti messi a disposizione dalla Regione Lazio

Roma, 26 Febbraio 2010 – Questa mattina un gruppo di cittadini riuniti nel comitato permanete “Riapriamo il Teatro del Lido” ha sottratto al degrado e alla decadenza il primo teatro pubblico e partecipato di Roma, chiuso due anni fa senza alcun motivo dalla giunta Alemanno, che ha posto fine ad una delle esperienze più importanti della Capitale. Oltre sessanta realtà tra comitati di quartiere, associazioni, artisti, ex-lavoratori (da due anni senza lavoro) e semplici cittadini hanno voluto restituire alla città non solo un teatro, ma soprattutto uno dei pochi spazi pubblici di aggregazione rimasti del nostro territorio, un fiore all’occhiello per Roma. Il teatro del Lido, da oggi, dunque torna in scena. Il sipario, calato dall’alto con il bavaglio imposto dalle istituzioni, è di nuovo aperto a tutti e lo spazio liberato tornerà a essere un luogo d’incontro e di cultura, tra sperimentazione e cura del territorio. Torna il modello del teatro pubblico partecipato, così come era stato pensato e realizzato nel 2003. Ricchissimo il cartellone di programmazione per le prossime due settimane: il sabato e la domenica spettacoli ad ingresso libero, mentre dal lunedì al giovedì sala prove, laboratori di formazione teatrale, incontri con gli autori, proiezioni, mostre fotografiche, spazi per le rappresentazioni scolastiche e delle compagnie locali, tavoli di progettazione partecipata. Il Comitato “Riapriamo il Teatro del Lido” si prefigge di istituire la commissione di programmazione con la rappresentanza dell’associazionismo territoriale e l’attivazione delle risorse peraltro già disponibili per il funzionamento del teatro nell’anno in corso e l’impegno per i tre anni successivi. Il Comitato chiede anche l’immediata riassunzione degli operatori del teatro del Lido rimasti senza contratto e presi in giro fin’ora con false promesse. Per questi obiettivi il Comitato si è impegnato a costituire nel teatro un presidio permanente dei cittadini per la restituzione di uno dei pochi beni comuni rimasti in questo territorio, aprendolo a tutti. Dopo due anni di ingiustificata chiusura, dopo oltre 300 mila euro spesi per la guardiania a presidiare il teatro chiuso, dopo il fallimento di decine di tavoli e dopo tanti impegni disattesi da parte del Comune di Roma e del municipio XIII, questa volta indietro non si torna.

Omniroma-TEATRO LIDO, BONINO: “RIAPERTURA SEGNA RISCOSSA CITTADINI”
Roma, 28 feb –

Omniroma-OSTIA, ATTIVISTI OCCUPANO TEATRO DEL LIDO (OMNIROMA) Ostia, 26 feb –

EX DIPENDENTI OCCUPANO TEATRO LIDO A OSTIA, ANDIAMO IN SCENA (ANSA) – ROMA, 26 FEB

(LZ) CULTURA. TEATRO LIDO, COMITATO: ECCO I PERCHÉ DELLA PROTESTA
DECISA L’OCCUPAZIONE, “E QUESTA VOLTA INDIETRO NON SI TORNA”.
(DIRE) Roma, 26 feb.

OCCUPATO TEATRO OSTIA:PECIOLA,LASCIATO A DEGRADO DA ALEMANNO (ANSA) – ROMA, 26 FEB

(LZ) CULTURA. TEATRO LIDO, ALBERTI: SONO I CITTADINI A DIFENDERLO “DOPO CHE LE ISTITUZIONI HANNO ABDICATO A QUESTA FUNZIONE”. (DIRE) Roma, 26 feb. proteggono il bene comune, dopo che le istituzioni hanno abdicato a questa funzione”.

(LZ) CULTURA. LAURELLI: ESPERIENZA TEATRO LIDO DEVE CONTINUARE

“HA RAPPRESENTATO BALUARDO E SPERANZA PER I CITTADINI”.
(DIRE) Roma, 26 feb- “In un territorio come quello di Ostia, l’esperienza del Teatro del Lido ha rappresentato per 5 anni un baluardo e una speranza per i cittadini del territori

(LZ) CULTURA. TEATRO LIDO, MICCOLI: COMUNE DEVE CONVOCARE TAVOLO
“METTERE INSIEME ENTI LOCALI E LAVORATORI”.  (DIRE) Roma, 26 feb.

ROMA: EX LAVORATORI E CITTADINI OCCUPANO TEATRO DEL LIDO DI OSTIA = CHIEDONOLA RIAPERTURA Roma, 26 feb. – (Adnkronos).

Omniroma-TEATRO LIDO, REGIONE E PROVINCIA CHIEDONO INCONTRO URGENTE A COMUNE (OMNIROMA) Roma, 26 feb

ROMA: PIZZO (SEL), TEATRO CHIUSO E’ RISORSA IN MENO PER CITTADINI
Roma, 26 feb. – (Adnkronos)

(Omniroma)-TEATRO LIDO, PEDUZZI (PRC): “DA OGGI SPAZIO APERTO A TUTTI”
(OMNIROMA) Roma, 26 feb –

ROMA: RODANO E D’ELIA, URGENTE INCONTRO CON TEATRO DI ROMA E COMUNE/RPT Roma, 26 feb. – (Adnkronos).

Omniroma-TEATRO LIDO, FOSCHI-SESA(PD):DA COMUNE 20 MESI DI RISPOSTE DISATTESE (OMNIROMA) Roma, 26 feb

(LZ) CULTURA. TEATRO LIDO, AZUNI: INTOLLERABILE CHE SIA CHIUSO
“SPERIAMO CHE OCCUPAZIONE DIA SFERZATA A IMMOBILISMO DEL COMUNE (DIRE) Roma, 26 feb-

Omniroma-TEATRO LIDO, ZARATTI:”INEVITABILE RICONQUISTARE SPAZI SOTTRATTI” (OMNIROMA) Roma, 26 feb –

(LZ) CULTURA. TEATRO LIDO, FOSCHI-SESA: PERCHÉ NON RIAPRE? “CI CHIEDIAMO QUALI SONO MOTIVI CHE NE IMPEDISCONO L’UTILIZZO”.
(DIRE) Roma, 26 feb. –

Omniroma-TEATRO LIDO, MASINI-NANNI (PD): “RISOLVERE PRESTO VERTENZA”
(OMNIROMA) Roma, 26 feb –

Omniroma-TEATRO LIDO,TIBALDI:”IMPORTANTE RIAPERTURA E RESTITUZIONE A CITTÀ” (OMNIROMA) Roma, 26 feb –

Omniroma-TEATRO LIDO, CARAPELLA (PD): “MAI CHIUDERE LUOGHICULTURA”
(OMNIROMA) Roma, 26 feb –

Omniroma-TEATRO LIDO, CROPPI: “SU CHIUSURA COMUNE NON HA RESPONSABILITÀ” (OMNIROMA) Roma, 26 feb – “Il 3 ottobre 2008 l’assessorato alle Politiche Culturali ha chiesto al Teatro di Roma di prendere ingestione il Teatro di Ostia Lido al pari degli altri due teatri di Cintura (Tor Bella Monaca e Quarticciolo), ponendo così fine all’incongruo affidamento all’azienda Speciale Palaexpo, ereditato dalla giunta Veltroni. Contestualmente fu affidata al teatro di Ostia Lido la necessaria copertura economica. A seguito delle resistenze opposte dalla presidenza del Teatro di Roma, iniziò un lavoro di raccordo con gli altri due soci, Regione e Provincia, che ha portato a fine ottobre 2009 ad un
atto di affidamento al Teatro di Roma dei tre Teatri di Cintura per il prossimo triennio. Da allora il Teatro di Ostia Lido è nella disponibilità del Teatro di Roma che, in piena autonomia, ha la responsabilità della gestione e della programmazione. Il Comune ha da tempo posto in essere tutte le azioni necessarie alla riapertura del teatro, intervenendo anche con adeguamenti strutturali, per un importo di 200 mila euro, comprendenti anche la dotazione di un impianto di aria condizionata per l’utilizzo della struttura nei mesi estivi. Non esiste alcuna responsabilità da parte del Comune di Roma in ordine alla perdurante chiusura dello spazio e l’assessorato alle Politiche culturali sta costantemente collaborando, per quanto di sua competenza, all’eliminazione di ogni possibile ostacolo”. È quanto spiega, in una nota, l’assessore alle Politiche culturali del Comune di Roma, Umberto Croppi

Omniroma-TEATRO LIDO, ALZETTA: “CULTURA RINASCE DAL BASSO”
(OMNIROMA) Roma, 26 feb –

Omniroma-TEATRO LIDO, SEL MUNICIPIO XIII: “SOLIDARIETÀ AD OCCUPANTI” (OMNIROMA) Roma, 26 feb –

Omniroma-TEATRO LIDO, PELONZI (PD):CROPPI VENGA IN COMMISSIONE A RIFERIRE (OMNIROMA) Roma, 26 feb –

Omniroma-TEATRO LIDO, NIERI: “GIUNTA ALEMANNO PERICOLO PER PERIFERIE” (OMNIROMA) Roma, 26 feb -.

Omniroma-TEATRO LIDO,ONORATO(UDC): “SINDACO SI FACCIA GARANTE RIAPERTURA” (OMNIROMA) Roma, 26 feb –

Omniroma-TEATRO LIDO, COMITATO CITTADINO: “RESISTEREMO A OLTRANZA”
(OMNIROMA) Ostia, 26 feb –

Omniroma-TEATRO LIDO, MOLLICONE (PDL): “RESPONSABILI REGIONE E EX DIREZIONE” (OMNIROMA) Roma, 26 feb – “Come ha già spiegato nei particolari l’assessore Umberto Croppi, la responsabilità della mancata riapertura del Teatro del Lido è addebitabile alla Regione Lazio e all’inerzia dell’ex direzione artistica. La Regione, infatti, doveva mettere i soldi come stabilito nel protocollo firmato lo scorso ottobre, ma non lo ha fatto; mentre l’ex direzione artistica solo il giorno prima delle sue dimissioni irrevocabili ha presentato una stagione che andrà rivista radicalmente. Per quanto riguarda i centri sociali che ancora una volta mettono in scena l’occupazione dei cittadini, non possiamo che stigmatizzare una farsa che non merita più la minima attenzione da parte del Comune, ma solo quella delle forze dell’ordine”. Lo dichiara Federico Mollicone, presidente della commissione Cultura del Comune di Roma.

TEATRO LIDO, SLC CGIL: “RIAPRIRE IMMEDIATAMENTE ATTIVITÀ”

Omniroma-TEATRO LIDO, PECIOLA (SEL): RIAPRIRE DIALOGO CON COMITATO CITTADINO(OMNIROMA) Roma, 28 set –

Omniroma-TEATRO LIDO, ROSSODIVITA-BERARDO (RADICALI): SGOMBERO INCOMPRENSIBILE(OMNIROMA) Roma, 28 set –

Omniroma-TEATRO LIDO, ORNELI: “NO A MANGANELLI, SÌ A DIALOGO” (OMNIROMA) Roma, 28 set –

Ostia, 29 set – Momenti di tensione si sono registrati intorno alle 13 quando alcuni agenti sono saliti sul tetto attiguo all’ impalcatura dove questa mattina due manifestanti …si sono arrampicati per protestare contro la chiusura del Teatro del Lido. Uno dei due manifestanti cercando di sfuggire alle forze dell’ ordine si e’ vistosamente sbilanciato provocando nella folla grida di panico. In questo momento i due manifestanti sono ancora sull’ impalcatura e uno dei due sta parlando con il dirigente del Commissariato di Ostia Antonio Franco. “Stiamo chiedendo alle forze dell’ ordine -comunica al megafono uno dei manifestanti salito sul tetto del Municipio XIII- di andare via e di permettere a una delegazione del comitato cittadino per il Teatro del Lido di parlare con il presidente Vizzani per avere un incontro con Alemanno. Certamente – conclude – rimarremo fino a quando non ci sono queste condizioni, finché’ verrà smentito lo sgombero del teatro e organizzeranno un tavolo politico sul futuro del teatro”.Sul posto sotto l’ impalcatura e’ stato gonfiato dai Vigili del Fuoco un cuscino ad aria.

Omniroma-RPT-TEATRO LIDO, D’ELIA:”ATTENDIAMO CONVOCAZIONE SEDE PER APERTURA”(OMNIROMA) Roma, 29 set2010 – “Preso atto dalle parole dell’assessore alla Cultura del Comune di Roma che non c’è nessuna minaccia di sgombero del teatro Lido di Ostia, attendiamo da chi ne ha la responsabilità istituzionale, la convocazione di una sede in cui poter programmare la riapertura del teatro con la partecipazione di tutti i soggetti coinvolti, compreso il Municipio e le associazioni che in questi anni ne hanno garantito il funzionamento”. E’ quanto dichiara, in una nota, l’assessore alle Politiche culturali della Provincia di Roma, Cecilia D’Elia.red

Omniroma-TEATRO LIDO, PECIOLA (SEL): “RIAPRIRE DIALOGO”(OMNIROMA) Roma, 29 set – “Sono contento che l’assessore Croppi condivida la necessità di far ripartire il dialogo. Auspico che domanila Commissione Culturadel Municipio XIII sia il primo appuntamento per riannodare i fili sulle sorti del Teatro del Lido e per evitare che la questione si risolva con lo sgombero del teatro

TEATRO LIDO, CAPPELLARO (PDL): “DA CROPPI PAROLE DI CHIAREZZA”

(OMNIROMA) Roma, 29 set – “Sulla vicenda relativa al Teatro di Ostia Lido, le parole dell’Assessore alle politiche culturali del Comune di Roma, Umberto Croppi, fanno finalmente chiarezza, portando a galla le vere responsabilità di chi fino a ieri ha gestito con evidente superficialità la questione e oggi si permette dai banchi dell’opposizione di strumentalizzare una situazione che ora dopo ora diventa via via più drammatica”. Lo afferma in una nota Veronica Cappellaro, presidente della Commissione Cultura, Sport e Spettacolo “Mi associo all’invito dell’assessore per un maggiore senso di responsabilità da parte di tutti e sono convinta che nelle prossime ore il tavolo inter istituzionale composto da Comune, Provincia e Regione saprà trovare una soluzione ragionevole al problema – prosegue – Il teatro di Ostia Lido è un patrimonio della collettività e verrà presto restituito ai cittadini e al suo ruolo sociale”.

Omniroma-TEATRO LIDO, SOSTITUITO UNO DEI MANIFESTANTI SU TETTO MUNICIPIO(OMNIROMA) Ostia, 01 ott

Omniroma-TEATRO LIDO, PROVINCIA: APPROVATA MOZIONE CONTRO SGOMBERO(OMNIROMA) Roma, 01 ott  2010

Omniroma-TEATRO LIDO,PECIOLA-BATTAGLIA:”APPROVATA MOZIONE CONTRO SGOMBERO”(OMNIROMA) Roma, 01 ott – 2010

Omniroma-TEATRO LIDO, DELEGAZIONE MUNICIPIO XIII E COMITATO OGGI IN CAMPIDOGLIO(OMNIROMA) Ostia, 01 ott – Una delegazione del Municipio XIII più due rappresentanti del Comitato cittadino per la riapertura del Teatro del Lido verranno ricevuti alle tre di questo pomeriggio dal Gabinetto del Sindaco. “Nell’incontro che ho organizzato – spiega Salvatore Colloca delegato alla Cultura del Municipio XIII – parleremo dei tre punti presenti nella mozione approvata ieri in Consiglio municipale. Spero che partecipi il sindaco Alemanno, ma soprattutto l’assessore Croppi. Lo sgombero del Teatro del Lido per ora sembra essere sventato, ma occorre trovare una soluzione al problema e riaprire finalmente il teatro”

Omniroma-TEATRO LIDO, DELEGATO MUNICIPIO: “BLOCCATO SGOMBERO

Omniroma-TEATRO LIDO, CAMPIDOGLIO: “SBLOCCATA VERTENZA, MARTEDÌ INCONTRO”(OMNIROMA) Roma, 01 ott – “Nel corso dell’incontro svoltosi in Campidoglio tra una rappresentanza degli occupanti del teatro e quelli del Municipio XIII è stata avviata a soluzione la vertenza riguardante la riapertura del Teatro del Lido”. Lo comunica in una nota l’assessorato alle  Politiche Culturali di Roma Capitale.”I manifestanti sospenderanno la protesta in  corso, impegnandosi a  lasciare liberi i locali per consentire i previsti interventi di adeguamento, a seguito della convocazione, martedì  5 ottobre, presso l’assessorato alle Politiche Culturali di Roma Capitale di un tavolo con i tre soci del Teatro di Roma (Comune, Provincia e Regione) – si legge – Nella riunione verrà concordata una revisione del protocollo a suo tempo sottoscritto dai tre enti, al fine di consentire una più diretta  partecipazione alla gestione dell’associazionismo locale”.-

Omniroma-TEATRO LIDO, COMITATO: “MARTEDÌ TAVOLO INTERISTITUZIONALE”(OMNIROMA) Ostia, 01 ott –  “Martedì prossimo alle 15 ci sará un tavolo tecnico presso l’assessorato alla Cultura del Comune a cui parteciperannola Regione,la Provinciae il Municipio XIII. Naturalmente ci sará anche una nostra rappresentanza. Ora riporteremo quanto avvenuto agli altri membri del Comitato cittadino e decideremo insieme se mantenere fino a martedì solo il presidio davanti al Municipio e far scendere dal tetto Filippo e Fabio oppure continuare con entrambe le forme di protesta”. Lo ha dichiarato Catia Castagna, uno dei due rappresentanti del Comitato cittadino per la riapertura del Teatro del Lido che insieme a una delegazione del Municipio XIII ha partecipato all’incontro con il Gabinetto del Sindaco sul futuro del Teatro del Lido.

Omniroma-TEATRO LIDO, PECIOLA (SEL): “VITTORIA MOBILITAZIONE ASSOCIAZIONI”(OMNIROMA) Roma, 01 ott – “La notizia del blocco dello sgombero del Teatro del Lido di Ostia e della riapertura del tavolo interistituzionale è una vittoria della mobilitazione delle associazioni e delle Istituzioni. Questa è la dimostrazione che la strada del dialogo paga sempre. Proprio questa mattina abbiamo votato una mozione in Consiglio provinciale che andava in questa direzione. E’ necessario riconoscere il valore del percorso avviato in questi mesi dal comitato cittadino per il Teatro del Lido e procedere al reintegro dei 5 lavoratori ancora in attesa di contratto”. A dichiararlo in una nota è Gianluca Peciola, consigliere provinciale di Sinistra, Ecologia e Libertà e coordinatore del Gruppo Federato della Sinistra in Provincia.red

Omniroma-TEATRO LIDO, ORNELI (PD): “FINALMENTE SI RIAPRE DIALOGO”

(OMNIROMA) Roma, 01 ott – “Dopo due anni di immobilismo che avevano portato alla chiusura del Teatro del Lido, e grazie ad una civile, generosa e non violenta mobilitazione di artisti, ex lavoratori e semplici cittadini, il Campidoglio ha finalmente deciso di riprendere il dialogo, riaprendo il tavolo interistituzionale conla Provincia di Roma ela Regione Lazio per risolvere la vertenza del Teatro, impegnandosi a riassumere i lavoratori che avevano perso il posto di lavoro e a riaprire al pubblico la struttura di Via delle Sirene”. Lo afferma in una nota l’ex presidente del XIII Municipio ed attuale consigliere del Pd Paolo Orneli “al termine dell’incontro svoltosi oggi in Campidoglio tra una delegazione di consiglieri municipali di Ostia e di rappresentanti delle associazioni culturali e il Gabinetto del Sindaco Alemanno”.”Il Campidoglio ha dato garanzie che non ci sarà nessuno sgombero e che da martedì prossimo potrà ripartire il confronto per rispondere positivamente alle richieste che provengono dalle associazioni culturali del territorio – prosegue Orneli – Il XIII Municipio ela Provincia di Roma attraverso due mozioni votate negli ultimi due giorni avevano chiesto proprio questo: fermare lo sgombero, lavorare per la riassunzione dei 5 lavoratori del Teatro del Lido e garantire la partecipazione delle associazioni culturali di Ostia nella programmazione artistica dello stesso”

red-Omniroma-TEATRO LIDO, ONORATO (UDC): “ALEMANNO RESTITUISCA LUOGO CULTURA”(OMNIROMA) Roma, 01 ott

Omniroma-TEATRO LIDO, MANIFESTANTI SCENDONO DA TETTO MUNICIPIO XIII(OMNIROMA) Ostia, 01 ott – Sono scesi i due manifestanti del Comitato cittadino per la riapertura del Teatro del Lido che mercoledì scorso in segno di protesta si erano arrampicati sul tetto del Municipio XIII.”Decisione presa come gesto di buona volontá in base al blocco dello sgombero – spiega Claudio del Comitato cittadino per la riapertura del Teatro del Lido – e all’ufficializzazione della programmazione per martedì prossimo di un tavolo tecnico. Le nostre richieste, ribadiamo, sono l’assunzione degli ex lavoratori e che venga modificato il protocollo d’intesa dei Teatri di Cintura per garantire la reale partecipazione nella programmazione teatrale delle associazioni culturali del territorio all’interno del Teatro del Lido. Nel rispetto degli accordi presi nella riunione con il Gabinetto del Sindaco manterremo il presidio davanti al Municipio e in base al risultato del tavolo decideremo come continuare mobilitazione. Nel caso non vengano rispettati gli impegni presi oggi non avremo problemi a riprenderci i tetti in un qualsiasi punto di Roma”.

Roma, 25 gennaio 2010“Il teatro del Lido è chiuso ormai da tre anni, durante i quali i cittadini hanno chiesto a gran voce la riapertura di una struttura pubblica e partecipata, così importante per un territorio di periferia. Gli ex dipendenti sono ancora senza stipendio e i soldi stanziati per avviare la nuova stagione teatrale sono spariti, insieme alle promesse sbandierate dalle istituzioni e agli accordi disattesi. Uno scenario deprimente, di fronte al quale il silenzio delle istituzioni è vergognoso. Così come sono vergognose le 15 denunce pervenute ai cittadini e ai membri del Comitato che l’ottobre scorso hanno manifestato pacificamente davanti alla sede del Municipio XIII per chiedere l’apertura di un tavolo di trattativa”. Lo dichiara in una nota il capogruppo della Federazione della Sinistra alla Regione Lazio, Ivano Peduzzi. “A questi cittadini – prosegue Peduzzi – va tutta la solidarietà del gruppo regionale della Fds. Riteniamo grave il trattamento che gli è stato riservato: sono stati chiamati al commissariato di Polizia per essere identificati, sono stati foto segnalati e schedati come fossero dei delinquenti, quando chiedevo solamente conto del futuro di una struttura pubblica e dei finanziamenti spariti. E tutto questo perché neppure un euro del milione e mezzo stanziato in tre anni per il teatro del lido è stato speso effettivamente”

“Per quanto ancora il sindaco di Roma e l’assessore regionale alla Cultura hanno intenzione di fare orecchie da mercante? Non è con l’indifferenza istituzionale e con le denunce che si governa questa città. Nel supportare le richieste dei cittadini – conclude Peduzzi – chiediamo che venga fatta luce sui finanziamenti stanziati e sul futuro dei teatri di cintura quando a giugno terminerà il piano triennale di finanziamenti”.

Sabato 22 gennaio 2011 alcuni cittadini di Ostia, tra cui il segretario del circolo PRC – FdS Rosa Luxemburg di Ostia, si sono recati al commissariato di PS a ritirare delle denunce addebitategli per la partecipazione “manifestazione non autorizzata” riguardante la battaglia per la riapertura del Teatro del Lido. Il gruppo di circa 15 persone rispecchia cittadini di tutte le età e rappresenta la parte attiva e interessata alla conduzione di buone pratiche di partecipazione per il bene comune e non per gli interessi privati di alcuni. Questi cittadini hanno dovuto subire un trattamento indecente, compresa l’ identificazione con foto segnaletica e la presa delle impronte digitali!!!Riteniamo che questa violenza istituzionale sia una grande macchia: noi non ci faremo intimidire da questi atteggiamenti ma continueremo la nostra lotta per rendere quello spazio, e non solo quello, fruibile a tutti e sopratutto alle persone che hanno meno possibilità di frequentare luoghi di cultura. E’ infatti con la cultura che si porta la cittadinanza ad essere libera ed avere coscienza di sé. E’ facile capire che ad alcuni ciò non sia gradito ma il circolo di Ostia sarà sempre al fianco di qualsiasi iniziativa che abbia come scopo l’interesse dei cittadini. Invitiamo tutti, singoli e collettivi, alla partecipazione più attiva affinchè le forze che credono in un mondo migliore siano sempre fresche e vitali, capaci di reagire sempre a questa società sempre più repressiva.

Ragucci Sabatina, segretaria circolo PRC ostia

TEATRO LIDO, TOUADI-VITA: INTERROGAZIONE PARLAMENTARE PER FARE CHIAREZZA (OMNIROMA) Roma, 01 FEB – «La chiusura del Teatro del Lido è una ferita aperta per il territorio del XIII municipio e da tempo è in corso una mobilitazione per tenere viva la speranza di rivederlo attivo. Il 29 settembre scorso, ad esempio, gli ex-lavoratori, i comitati e la cittadinanza diedero vita ad una manifestazione pacifica che portò alla votazione di una delibera unanime del consiglio municipale – scritta proprio insieme ai comitati – a favore della riapertura del teatro». È quanto dichiarano in una nota Jean Leonard Touadi e Vincenzo Vita del Partito Democratico: «Il motivo per il quale da quella giornata positiva e importante siano poi seguite in questi giorni una serie di denunce ci sfugge – aggiungono i parlamentari del Pd – così come non si capisce come sia stato possibile il coinvolgimento di cittadini del tutto estranei alla protesta di quella mattina. Per fare chiarezza sull’accaduto abbiamo ritenuto doveroso presentare due interrogazioni al ministro dell’Interno Roberto Maroni nei due rami del Parlamento. La vertenza sul Teatro del Lido, ci rendiamo conto, è molto sentita e complessa, ma proprio per questa ragione diventa fondamentale che tutte le parti in causa garantiscano l’impegno e la serenità del confronto».

Teatro del Lido: Pelonzi-Sesa (PD) uno spiraglio per la riapertura 11 febbr.201Esprimiamo soddisfazione per il sopralluogo effettuato oggi dall’assessore alla Cultura del Comune di Roma Gasperini, presso il locali del “Teatro del Lido”. Dopo tre anni di chiusura infatti finalmente si è vistol’assessore competente, il quale si è dimostrato fortemente motivato a voler riaprire il Teatro in tempi brevi, incaricando l’Ufficio Tecnico del Municipio a presentare un preventivo per i lavori necessari per una riapertura immediata del Teatro. A dichiararlo in una nota congiunta i consiglieri del PD Giuseppe Sesa (XIII mun) e Giulio Pelonzi (comune), i quali nell’esprimere soddisfazione per l’immediato intervento del neo assessore auspicano anche un rapido confronto sul modello di gestione, considerando

Omniroma-TEATRI CINTURA, AGIS: “FAVOREVOLI AL BANDO PER LA GESTIONE”(OMNIROMA) Roma, 16 MAR – L’Agis Lazio, informa una nota “è completamente d’accordo con quanto dichiarato dall’Assessore alle Politiche Culturali del Comune di Roma, Dino Gasperini, in merito al bando per la gestione dei Teatri di Cintura”. “Abbiamo sempre sostenuto – dichiara il presidente Agis Lazio Pietro Longhi – la necessità di un bando, condizione e garanzia di trasparenza e allo stesso tempo di qualità. Siamo assolutamente favorevoli se attraverso questo strumento si riuscisse ad affidare la gestione di questi teatri a giovani compagnie professionali che, per un periodo non inferiore ai tre anni e con il supporto, il tutoraggio e l’esperienza dei teatri storici romani, si potrebbero occupare della gestione e della cura della struttura, della promozione del teatro, lavorando non solo sul cartellone della stagione, ma anche su una serie di attività rivolte ed aperte al territorio, con particolare attenzione ai giovani ed agli studenti”.”In un momento di gravi difficoltà di bilancio da parte degli enti pubblici, attraverso il bando si potrebbe raggiungere un risparmio di circa la metà delle risorse stanziate sinora, salvaguardando allo stesso tempo la qualità dell’offerta culturale e l’efficienza gestionale. E’ chiaro che occorrono regole certe e trasparenti, accompagnate da indirizzi e obiettivi ben definiti cui si dovranno attenere i vincitori del bando – continua la nota – Lo stesso andrebbe fatto per il Teatro Valle”.”A chi critica la gestione privata vorrei ricordare l’esperienza del Teatro Quirino, – aggiunge Longhi – la cui gestione è ora affidata, proprio attraverso un bando, ad un soggetto privato altamente qualificato che, nella logica di una gestione sana, sta riuscendo a  conciliare la qualità del prodotto e la redditività di un’impresa così come avviene quotidianamente per tanti altri teatri romani”.Il Presidente Longhi conclude dicendo: “coloro che si oppongono alla scelta di questo strumento, svincolato dalle logiche di appartenenza politica, pubblichino il dettaglio dei costi e i risultati ottenuti dai Teatri di Cintura, sia in termini di radicamento sul territorio che di pubblico”.

COMUNICATO STAMPATEATRO DEL LIDO Peduzzi (Prc-FdS): “Basta strumentalizzazione” 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *