Archivi categoria: Danza

Laboratorio danza con Giovanna Velardi

lab-velardi-clown (1)sabato 21 novembre ore 15 /17
domenica 22 novembre ore 11/13 | laboratorio danza
Fc@Pin.D’oc | Compagnia Giovanna Velardi
IL CORPO UNICO
a cura di Giovanna Velardi

La danza per lavorare sul concetto del corpo unico. Abitare, vivere lo spazio scenico, con intenzione ed energia. Si lavorerà sui concetti base della danza contemporanea: il tempo, lo spazio, la gravità.
Il laboratorio si articolerà sviluppando una mappatura di riferimenti, legati anche all’improvvisazione. Il gesto vissuto, la parola spontanea ed autentica, lo stato d’animo e fisico.
Il lavoro è il frutto dell’elaborazione da parte della Compagnia di differenti tecniche di danza e teatro contemporanei, pratiche di allineamento e consapevolezza corporea e risultato della ricerca e poetica della Compagnia. Unisce dunque lo studio tecnico del movimento all’espressione artistica e alla ricerca di un proprio linguaggio teatrale.
Lo studio tecnico si fonda sulla ricerca di un uso organico del corpo, che liberando da tensioni e chiusure rende possibile lo scorrere energetico nel movimento. Si ricerca la consapevolezza dell’uso del peso, degli appoggi e dei supporti possibili – pavimento, partner, gravità. Si studia la relazione tra il centro del corpo e le articolazioni e le estremità per muoversi nel modo più efficiente utilizzando il proprio centro, inseguendo il principio di un centro del corpo forte e motore del movimento e di una periferia libera ed espressiva.

In particolare ci si propone di approfondire:
La ricerca di una certa qualità della presenza fisica e mentale che parte dall’ ascolto profondo di se stessi, dal mettersi a nudo, dall’ esporsi e porta alla ricerca di una propria verità del sentire, dell’agire, del relazionarsi con l’altro, come anche alla ricerca di una propria originalità.
Il lavoro a terra.
L’appoggio, l’abbandono, la gravità, la sospensione, utilizzando come appoggi parti del corpo differenti. Sperimentare differenti flussi energetici e differenti velocità.
Il contatto fisico e la relazione con l’altro.
L’esplorazione di una movimento che si sviluppa dall’instaurarsi di una relazione profonda tra i due partner, che si fonda sulla fiducia reciproca e sulla comunicazione possibile attraverso il contatto.
L’improvvisazione.
Ricerca di uno stato d’animo di disponibilità e apertura per poter immergersi nel proprio mondo interiore ed andare a percepire nuovi stati dell’essere. E’ un lavoro che comprende e unisce le capacità fisiche e psichiche per poter produrre un’immagine artistica.

http://www.compagniagiovannavelardi.it/

Compagnia Kontejner in K#AIRLINES/O.U.T. regia e coreografia Silvia Marti

29-mar_-Konejner_ph-Valentina-Rubini-1domenica 29 marzo ore 18 | danza
Compagnia Kontejner
K#AIRLINES
regia e coreografia Silvia Marti

Ironia e comicità in un’ambientazione particolare: un aereo immaginario, fatto di danzatori-hostess e attori-passeggeri, i primi a tratti prepotenti, a tratti servizievoli, i secondi ignari e stralunati. La danza e il linguaggio corporeo si muovono in una dimensione surreale, accompagnando il ‘pubblico passeggero’ in un viaggio oltre gli schemi.

La compagnia Kontejner, in precedenza con il nome Artemisianur Dance, nasce nel 2009 per dare forma al lavoro creativo e performativo della sua fondatrice, Silvia Marti. Il suo stile attinge alla sua formazione modern, ed è al tempo stesso permeato da una caratteristica distintiva, frutto di un intenso studio del proprio movimento, delle possibilità del corpo di muoversi nello spazio al di fuori di canoni prestabiliti. Il suo lavoro mette in connessione l’identità del danzatore con la propria consapevolezza di poter andare verso infinite direzioni con il proprio movimento, ricercando costantemente un equilibrio che di volta in volta viene rimesso in discussione dalla necessità di nuove direzioni. Nel 2009 con la produzione Edit–h partecipa a Contemporary on Stage a Danza in Fiera a Firenze e a Venezia alla vetrina coreografica Choreography collision diretta da Ismael Ivo. Nel 2010 presenta a Mantova la nuova produzione: Tre Tempi, in coproduzione con il Festival. Al Kontejner Festival 2011 presenta la produzone Clepsydra e a gennaio 2013 presenta la nuova creazione Round 1.
La compagnia ha ottenuto importanti riconoscimenti: vincitrice del Festival Mantova Danza 2009, primo premio a Choreography competition in Costa Smeralda, Miglior compagnia emergente al Milano Danza Expo Competition 2012.
La compagnia è ospite nel 2013 alla serata di beneficienza 8 Beats a Verona all’Auditorium della Gran Guardia assieme alle compagnie London Contemporary, Richard Alston. Debutta al Teatro dell’Orologio a giugno 2013 con L.a.M.P.
Vince il primo premio al concorso coreografico Rieti Danza Festival 2014 con un estratto di L.a.M.P.
A giugno 2014 la compagnia debutta con lo spettacolo K#AIRLINES al Teatro dell’Orologio a Roma e replica al Palazzo dei Congressi-Le Terrazze in collaborazione con la compagnia teatrale M3 di Milena Mancini Marchioni.

Biglietti
intero 10 euro
ridotto 7 euro

Biglietteria
da venerdì a domenica dalle 17 alle 20
e un’ora prima dell’inizio degli spettacoli

Info
tel. 06.5646962
promozione@teatrodellido.it

Laboratori al Teatro del Lido

24-feb_laboratorio-M-dei-Semi_ph-Alessandro-Floridiamartedì 3 marzo e giovedì 19 marzo ore 17 | laboratorio
Magazzino dei Semi
SILHOUETTE FILM
L’arte di Lotte Reiniger
a cura di Alessandro Floridia e Chiara De Angelis
per ragazzi da 10 a 14 anni
costo laboratorio 10 euro al giorno
l laboratorio si ispira ai ‘silhouette film’ di Lotte Reiniger (Berlino, 1899 – 1981) autrice di cartoni animati, ispirati al teatro delle ombre orientale. Durante gli incontri verranno realizzate animazioni con silhouette di carta ed altri materiali, fotografia digitale e computer.
mercoledì 4, lunedì 16 ore 17 e mercoledì 18 marzo ore 11 | laboratorio
Rassegna URBAN AREA Open Spaces
STICKERS SPOT
a cura di a.DNA project
in collaborazione con StickMyWorld
per ragazzi da 11 a 14 anni
laboratorio gratuito riservato alle scuole
Laboratorio didattico e di formazione per ragazzi delle Scuole Secondarie di I Grado su uno dei supporti tipici e più diffusi della street & urban art: lo sticker (adesivo).
7-mar_-iconic-poster_ph-Mr.-klevasabato 7 e 28 marzo dalle ore 17 | laboratorio
Rassegna URBAN AREA Open Spaces
MAKE YOUR ICON-POSTER
a cura di a.DNA project
con Mr. Klevra
per ragazzi da 14 a 19 anni
costo laboratorio 5 euro al giorno
Laboratorio di formazione rivolto ad alunni di Istituti Secondari di II Grado.
Mr. Klevra illustrerà ai partecipanti le diverse tecniche usate nella poster art mondiale, approfondendo le caratteristiche del suo personale approccio artistico. Darà modo di acquisire una tecnica di base per la realizzazione di un poster, partendo da una delle icone bizantine da lui usate, che verrà personalizzarla in chiave pop. Le singole ‘crew’ dei partecipanti realizzeranno un proprio poster, per poi esporlo a fine progetto.
9-mar_Lab-M.Celia_ph-Paolo-Portolunedì 9 marzo ore 11-13 | laboratorio danza
LABORATORIO DANZA CONTEMPORANEA
a cura di Mariella Celia/Sosta Palmizi
costo laboratorio 10 euro
“Il fine ultimo del mio lavoro è di liberare corpo e mente dalle tensioni superflue e, ottimizzando l’organizzazione fisico-motoria, indurre alla produzione di una danza ‘comoda’, in cui ci si senta a proprio agio, permettendo alla propria energia di fluire e attraversare diverse qualità di movimento e diversi stati emotivi. Mi interessa indurre alla consapevolezza, all’essere totalmente presenti nella propria danza. Faccio riferimento alle tecniche Release e Floor work che si fondono con elementi di danza terapia. Nella sezione di lavoro più ‘tecnica’ si mira ad ottenere la massima efficienza nel movimento con il minimo sforzo muscolare, facendo a meno delle tensioni superflue e guadagnando organicità e fluidità nel movimento”
Mariella Celia
14-mar_-la-luce-come...ph-achille-leperasabato 14 e domenica 15 marzo dalle ore 11 | laboratorio
Core
LA LUCE COME ELEMENTO DI REGIA
a cura di Danila Blasi
costo laboratorio 10 euro al giorno
In genere si attribuisce alla luce in teatro un ruolo funzionale, di varietà, movimentazione, colorazione. Un ruolo estetico ed effettistico. Difficilmente si pensa che la luce possa essere origine delle azioni, piuttosto che effetto. O che possa costruire, strutturare. In pratica che si possa considerare la luce come elemento di regia. In questo corso andremo ad analizzare invece la luce proprio come elemento di regia, in particolar modo, per quanto riguarda il suo utilizzo nell’ambito della danza e del teatro contemporaneo.
TEATRO DEL LIDO
Via delle Sirene 22 Ostia Lido Roma
tel: 06 5646962 – promozione@teatrodellido.it

Programmazione dal 17 al 22 febbraio!

17-feb_Pulcinella-va-alla-guerra_ph-Ondadurto-642x336martedì 17 febbraio ore 9 e 11 | teatro ragazzi
Ondadurto Teatro
PULCINELLA VA ALLA GUERRA
regia Marco Paciotti
dai 6 anni in su
ingresso 5 euro

Dalla tradizione delle Maschere della Commedia, un lavoro ispirato ai Canovacci tipici delle Compagnie dell’Arte più famose del ‘500: la Compagnia dei Gelosi, dei Golosi, dei Rintronati. Sulla scena Arlecchino, Pantalone e Pulcinella, gli Innamorati Leandro e Angelica, Pedrolino, Capitan Spaventa e Doña Apollonia.
Le Maschere prendono vita attraverso i corpi degli attori, corpi che definiscono in un linguaggio non verbale una ben precisa tipologia caratteriale.
Allo spettacolo si affianca una lezione-spettacolo su Maschere e Canovacci della Commedia: Italia-Europa per meglio comprendere da dove e come nasce la Commedia dell’Arte e le funzione delle diverse Maschere/Personaggi che già nel ‘500/’600 rappresentavano caratteristiche proprie del ceto sociale di appartenenza

19-feb_Laboratorio-TIDA_ph-Ewa-Gleisnergiovedì 19, venerdì 20 e sabato 21 febbraio dalle ore 15 alle ore 18 | laboratorio teatrodanza
IL CORPO DISPONIBILE
a cura di Marco Chenevier
costo laboratorio 10 euro al giorno

Un percorso alla scoperta del proprio corpo, inteso come strumento espressivo disponibile, non solo all’azione, ma anche agli stati emotivi. Un’esperienza fisica di attuazione degli impulsi, una ricerca di appagamento e di onestà per un teatro che non evoca né simula ma semplicemente attua.
Marco Chenevier inizia la sua formazione studiando il teatro gestuale Lecoquiano, divenendo poi assistente del maestro Isaac Alvarez. Parallelamente si appassiona alla danza e alla composizione coreografica. Ha studiato danza contemporanea con Diana Damiani, danza classica con Raffaella Scarpato, tecnica Graham con Mara Oradei, contact-improvvisation con Carola Baldini, e release con Annapaola Bacalov, in un progetto triennale di formazione professionale presso la scuola “Filomarino”. Continua la sua specializzazione frequentando corsi e stage in tutta Europa, concentrandosi sulle tecniche di danza contemporanea e sui princìpi di composizione coreografica tra i quali: Martin Kravitz, Stefanie Batten Blend, Juha Marsalo, Giorgio Rossi, Nina Dipla. Lavora dal 2005 con il TIDA – Teatro Instabile di Aosta come regista e coreografo. E’ impegnato e ha collaborato in qualità di danzatore e attore anche per altre compagnie in Italia ed all’estero: Gruppo Approche Company – Aosta, Italia; Marika Rizzi choreographer – Paris, France; Théâtre du Moulinage – Lussas, France; Grimaco Company – Torino, Italia; Sinequanon Company – Paris, France; Eclat Chorégraphiques – La Rochelle, France; Cie Ballanfa – Paris, France; Cie CFB451 – CCN de Roubaix – Carolyn Carlson, France. Si dedica inoltre alla pedagogia per professionisti, amatori e bambini.

20-feb-Social-Comedy_ph-ValdradaVenerdì 20 febbraio ore 21 | teatro
Valdrada Compagnia Teatrale
SOCIAL COMEDY CLUB SAN VALENTINO CREPA!
regia Daniele Fabbri
con Daniele Fabbri, Velia Lalli, Daniele Parisi, Stefano Usai, Emanuele Avallone, Daniele Spadaro, Giulia Vanni, Chiara Becchimanzi

L’esplosivo gruppo di teatranti comici guidati da Daniele Fabbri torna a calcare il palcoscenico del Teatro Del Lido cogliendo l’occasione per divertire il pubblico alla faccia della festa più sdolcinata dell’anno!
“Se siete una coppia innamorata, venite a ridere di noi poveri cuori solitari! Se siete cuori solitari, venite a ridere delle coppie innamorate! Se siete coppie solide ma felici, venite a spiegarci il trucco! Se siete single in cerca dell’anima gemella, venite… Ci sono un mucchio di coppie da sfasciare! Teatro, Musica, Poesia, StandUpComedy, Letteratura, tutte le migliori arti dello spettacolo comico al servizio di un unico grande messaggio, e cioè che l’Amore è come il miele: appiccicoso!!” Daniele Fabbri

21-feb_Quintetto_ph-TIDAsabato 21 febbraio ore 21 | teatro – danza
Teatro Instabile di Aosta
QUINTETTO
regia, testi, coreografia e con Marco Chenevier
assistente alla regia Smeralda Capizzi
con il sostegno di MIBAC – Ministero dei Beni e delle Attività Culturali
Assessorato Istruzione e Cultura Regione Valle d’Aosta

Un solo attore, quattro fari sulla scena, il mixer luci ed audio vuoti. Così inizia Quintetto. Uno spettacolo in cui il clima è irriverente, in un gioco del tutto condiviso con il pubblico, in un rapporto alla pari.
Il “5″, nell’esoterismo, è il numero che simboleggia la vita universale, l’individualità umana, la volontà, l’intelligenza, l’ispirazione e il genio. Simboleggia anche l’evoluzione verticale, il movimento progressivo ascendente. Per l’esoterismo il “5″ è il numero dell’uomo come punto mediano tra terra e cielo e indica che l’ascensione verso una condizione superiore è possibile. Esso contiene la sintesi dei cinque sensi, il numero delle dita di un uomo, è la base decimale matematica, è il numero del pentacolo ed il numero della stella a cinque punte. Si tratta di una cifra dell’uomo, a cui gli uomini hanno attribuito significati trascendentali fin dalla notte dei tempi.
Ma oggi c’è la crisi… via

22-feb_torno-indietro...-ph-lucia-baldinidomenica 22 febbraio ore 18
lunedi 23 e martedì 24 febbraio ore 9 e 11 | teatro ragazzi
Compagnia Arditodesìo / Teatro Portland
TORNO INDIETRO E UCCIDO IL NONNO
Dove va il tempo che passa?
di e con Roberto Abbiati e Andrea Brunello
testo Andrea Brunello
scene e drammaturgia scenica Roberto Abbiati
regia Leonardo Capuano
in collaborazione con il Laboratorio di Comunicazione delle Scienze Fisiche del Dipartimento di Fisica dell’Università degli Studi di Trento
con il supporto di Armunia – Castiglioncello
con il contributo di Fondazione Caritro, Provincia Autonoma di Trento, Regione Trentino Alto Adige.
consulenza scientifica Stefano Oss – Dipartimento di Fisica Università degli Studi di Trento
consulenza filosofica Enrico Piergiacomi – Dipartimento di Lettere e Filosofia Università degli Studi di Trento

dai 13 anni in su
ingresso 5 euro

Il premio nobel Steven Weinberg scrisse “Più l’Universo sembra comprensibile e più sembra senza senso”. Nulla di più vero quando pensiamo al Tempo.
“Dove va il Tempo che passa?” è la domanda che Albert Einstein si pose quando, ragionando sul concetto di spazio-tempo, volle cercare una simmetria fra il moto spaziale e quello temporale. Crediamo che questa domanda racchiuda in sé tutta la poesia e allo stesso tempo la profondità di un pensiero geniale che ha saputo generare così tante trasformazioni nel nostro modo di vivere e di percepire il mondo. “Dove va il tempo che passa?” non è quindi solo una domanda esistenziale e filosofica, ma è di fondamentale importanza per la scienza. I fisici proprio non sanno dove vada il tempo! E da dove viene! Di cosa è fatto? Finirà? Se il tempo è come lo spazio, allora possiamo viaggiare nel tempo? Con che paradossi ci confrontiamo? Che cosa è la Freccia del Tempo?
Torno indietro e uccido il nonno ha a che fare proprio con queste domande. Lo fa in un modo umano, tenero, delicato, emozionale. Lo spettacolo è la storia di un uomo anziano che capisce che ormai la sua vita è agli sgoccioli e cerca suo nonno per trovare conforto. Ma suo nonno è morto da tempo… Solo il suo spirito sopravvive. E’ un fantasma, un sogno, una visione.

Biglietti: intero 10 euro, ridotto 7 euro
teatro ragazzi 5 euro
laboratori 10 euro al giorno

Biglietteria
da venerdì a domenica dalle 17 alle 20 e un’ora prima dell’inizio degli spettacoli

Info
info 060608 (9.00 alle 21.00)
tel. 06.5646962
promozione@teatrodellido.it

TEATRO DEL LIDO
Via delle Sirene 22 00121 Roma
www.teatrodellido.it

Sabato 15 febbraio IKONODANCE e laboratorio danze popolari

tanztarantuladomenica 15 febbraio dalle ore 11 | laboratorio danza

Associazione Etnochoreia
TANZTARANTULA LABORATORIUM
a cura di Roberta Parravano

costo laboratorio 10 euro

TanzTarantula Laboratorium è un progetto ideato da Roberta Parravano che, attraverso l’esperienza nella danza, ha elaborato un proprio personale percorso laboratoriale nella sperimentazione del gesto. Vuol essere un’occasione, uno spazio dove ritrovare stimoli per attuare un processo di ricerca e riscoprire la dimensione primordiale del rapporto gesto-azione, attraverso gli elementi coreutici delle tarantelle e delle danze etniche. L’uso di simboli, i riferimenti all’iconografia della danza e alle arti figurative, la scelta accurata dei suoni associati alla sperimentazione del movimento, stimola la scoperta di sé e degli altri, dello spazio e del tempo, attraverso l’improvvisazione nella danza libera e non schematizzata. Sulla base dell’improvvisazione nasce la composizione coreografica, dove nulla è lasciato al caso, dove la tradizione rimane unico punto saldo di partenza per scoprire nuovi linguaggi espressivi. Attraverso il corpo esprimere i propri vissuti dove il gesto rimane al centro del tutto attraverso emozioni e sensazioni, nel pensiero costante che si possa ‘danzare’ qualunque cosa si senta.

Roberta Parravano ricercatrice, danzatrice e coreografa ha seguito gli studi danza contemporanea e base classica presso il Centro Studi Musical di Franco Miseria. Negli ultimi nove anni si è dedicata alla ricerca nella coreutica-musicale delle tradizioni popolari del Sud Italia. Formandosi attraverso stage con esperti nel campo e cibandosi delle esperienze attraverso le feste tradizionali in loco, ha acquisito la conoscenza di 14 stili differenti di balli, distinti per aree geografiche. Partecipa come performer a importanti festival del folk quali Roma Tarantella Festival, Musica nelle Aie, Euro Folk, La Notte della Tammorra, Carpino Folk Festival, Kaulonia Tarantella Festival, festival itinerante La Notte della Taranta, (apertura concertone a Melpignano con Petrameridie e Tony Esposito per La Notte della Taranta 2014). Negli ultimi quattro anni si dedica anche alla ricerca e allo studio delle arti performative indiane, in particolare della danza classica indiana Bharata Natyam.

 

15-feb_Ikonodance_ph-Archivio-Etnochoreia-642x336domenica 15 febbraio ore 18 | danza

Associazione Culturale Etnochoreia
IKONODANCE
Danza per Rythmos e Schema
Tarante, Tarantelle e Sfumature d’Oriente
ideazione e coreografie Roberta Parravano
in collaborazione con Francesca Sahar e Veronica Melchiorre
danzatori Silvia Desiderio, Alfio Longo, Veronica Melchiorre, Roberta Parravano, Francesca Sahar

Lo sperimentarsi in nuovi movimenti danzanti prende come punto di partenza le codificazioni della danze tradizionali del bacino del Mediterraneo per poi arrivare in Oriente.
IkonoDance, nome che prende ispirazione da ‘Konya’ – ‘Iconium’, antica città turca, patria dei danzatori derwish. L’idea dello spettacolo è quella di creare il movimento partendo da un’icona, da un’immagine antica, renderla viva in scena, dare respiro al mondo antico che è arrivato a noi grazie alle colossali opere delle antiche civiltà. Il tutto attraverso una riunificazione di stili e generi che vanno da quelli dei paesi del Mediterraneo, in particolare le tarantelle del Sud Italia, fino ad arrivare in Oriente con la danza classica indiana e la danza del sud dell’India. La creazione del ‘rasa’ in scena, dove sia gli artisti che gli spettatori sono coinvolti in un racconto divino danzato, dove si riportano alla luce ritualità e magie del mondo antico nell’attualizzazione del mondo moderno.
Un viaggio iniziatico tra immagini, suoni, ritmi, colori, profumi

L’Associazione Culturale Etnochoreia promuove il progetto Danzare d’Amore Teatro Danza e Danze Etniche che può vantare la partecipazione numerosi festival e manifestazioni nazionali. Tra gli altri ricordiamo: apertura del concerto di Mimmo Epifani presso il Teatro Tor Bella Monaca a Roma (2011), la performance per la rassegna Passaggi al Museo Arti e Tradizioni Popolari di Roma (2011), la performance al Taranta Fest a Milo (2011) e al CalAfrika (2011), quella per il Cassino MultiEtnica al Teatro Romano di Cassino (2012) e la partecipazione al Meeting del Tamburello presso il Centro Culturale Elsa Morante (2012).

LE GIORNATE SARDE AD OSTIA – XII edizione

giornate sardevenerdì 10 ottobre dalle ore 16
e sabato 11 e domenica 12 ottobre dalle ore 9 | proposte dal territorio
LE GIORNATE SARDE AD OSTIA
Cultura storia e folklore – XII edizione
a cura del Circolo Quattro Mori di Ostia
ingresso gratuito

Strumenti, voci, costumi, danze, colori, tradizioni, profumi e sapori della Sardegna. Una full immersion nella cultura e nella storia dell’isola, che per tre giorni affascinerà il pubblico romano. Giunta alla dodicesima edizione la rassegna è divenuta un appuntamento importante nel calendario delle attività culturali e ricreative del Lido di Roma.

leggi tutto: http://www.casadeiteatri.roma.it/events/le-giornate-sarde-ad-ostia/

biglietti:
10 € intero
7 € ridotto
e rassegna emergenze
5 € teatro ragazzi
e spettacoli della
Casa dei Teatri e della
Drammaturgia Contemporanea

tutte le mostre sono a ingresso libero e gratuito
e visitabili nei giorni di spettacolo
e negli orari di apertura della biglietteria

Teatro del Lido di Ostia
Via delle Sirene, 22
00121 Ostia (Roma)
info e prenotazioni
tel. 065646962
promozione@teatrodellido.it
www.teatrodellido.it
@TLidodiOstia

Domenica 20 maggio h21| PARADOX

Domenica 20 maggio h21

PARADOX

danza contemporanea

Suoni, voci, musica. Nell’attimo di un respiro tutto vorticosamente ci avvolge, tutto inesorabilmente accade, ma nulla davvero ci prende. Se non per brevi istanti che dentro durano un eterno.
Sono voli dell’anima che, sola, cerca il suo spazio, sola raccoglie un pensiero, sola tra la gente insegue momenti di silenzio, momenti testimoni di un comune sentire che appaga il desiderio di andare.
Soli tra la gente. I viaggiatori del nostro tempo hanno zaini carichi di emozioni, hanno tasche piene di sogni, attraversano la vita e la vita li trasforma, e nel loro andare incontrano il destino. Tante le attese, ma non devi aspettare. L’attimo in cui accade qualcosa è questo, dopo ritorna solo il sapore di ciò che è andato senza averlo
vissuto. Solo tra la gente rubi un respiro e mentre ne godi è già perso nel vento. Questa la motivazione della
realizzazione del nostro lavoro, nato da una viva collaborazione tra noi coreografi e i danzatori e che ogni giorno durante le prove si arricchisce di nuovi elementi, dando spunto a sempre diverse possibilità di sviluppo.
Ecco perché ci piace definirlo un work in progress, come una piccola creatura che piano piano viene alla vita.

Coreografie: Valentina Buffone, Manuela Ciofi, Hilde Grella e Luigi Linardi.

Danzatori: Valentina Buffone, Lodovico Bruckmann, Sunkyung Cho, Manuela Ciofi, Hilde Grella, Luigi Linardi, Chiara Rocchi e Alessia Trovato.

Musiche: Murcof, John Hopkins, Aphex Twin.

Ingresso a sottoscrizione (consigliato 8€ intero e 5€ ridotto)

Sabato 19 maggio h21|Nuova Compagnia del Lido in CENTOMILA MASCHERE

19 maggio 2012 21:00a26 maggio 2012 03:30

Sabato 19 maggio h21|Nuova Compagnia del Lido in CENTOMILA MASCHERE

DANZA

La verità, la disgregazione della personalità che porta ad una nuova forma. Una verità che non è mai uguale per tutti. In un’istante potremmo dire di essere così e in un istante dopo non potremmo più dirlo. Come reagisce l’uomo a tutta questa confusione? Follia, solitudine, aggressività…

Tutto questo è Centomila Maschere.

La Nuova Compagnia del Lido, con sede a Ostia, presenta il suo primo lavoro, un’idea originale, dal titolo Centomilla maschere. Si tratta di uno spettacolo di teatro-danza, ispirato al pensiero di Pirandello.

La compagnia è costituita da 5 danzatori: Matteo D’Alessio, Giulia Fabrocile, Valentina Gualtieri, Stefania Di Donato, Lorena Amantini. La regia e la coreografia è a cura di Matteo D’Alessio, assistente di produzione Lorena Amantini.
Ottima anche la scelta delle musiche, che si è basata esclusivamente su Craig Armstrong, celebre compositore scozzese che si è dedicato in modo particolare alle colonne sonore di film, alla musica per orchestra ed anche ad una elettronica molto raffinata.

La suggestività di questo spettacolo, indotta dalle coreografie, dalle musiche meravigliose, dai costumi studiati ad hoc e dalle luci verrà risposta dai danzatori che, alternandosi tra pezzi corali, passi a due e assoli, cercheranno di portare il pubblico dentro la mente di uno dei più grandi scrittori del secolo scorso: Luigi Pirandello.

«Ciascuno di noi si crede “uno” ma non è vero: è “tanti”, signore, “tanti”, secondo tutte le possibilità d’essere che sono in noi: “uno” con questo, “uno” con quello diversissimi! E con l’illusione, intanto, d’esser sempre “uno per tutti”, e sempre “quest’uno” che ci crediamo, in ogni nostro atto».
Luigi Pirandello

Ingresso a sottoscrizione (consigliato 8€ intero e 5€ ridotto)

Sabato 31 marzo h21|DIFFERENZE Compagnia Incontempo|teatro-danza

Sabato 31 marzo h21

DIFFERENZE

Compagnia Incontempo

genere: teatro-danza

Tre donne – a volte sole, a volte accompagnate – presentano se stesse per quello che sono attraversando cinque quadri, ciascuno dei quali riguarda un aspetto della vita e il suo contrario: sonno-veglia, attaccato-staccato, bello-brutto, concreto-astratto, ordine-disordine.
Lo spettatore potrà immedesimarsi, lasciarsi trasportare e coinvolgere da emozioni e sensazioni suscitate dall’ interazione tra movimento, parola e musica dal vivo.

COMPAGNIA INCONTEMPO

Coreografia e regia: Rozenn Corbel
Interpreti: Francesca Aloisio, Luna Marongiu, Marta Puccini
Musiche originali: Aberto Di Giacomo
Arrangiamenti: Alessandro Floridia
Musicisti: Alberto Clemente ( chitarra), Alberto Di Giacomo ( percussioni)
Disegno luci: Stelvio Fittipaldi / Rozenn Corbel
Tecnico luci: Stelvio Fittipaldi
Costumi e attrezzeria: Giovanna Lombardo
Realizzazioni grafiche: CGW Italia by MAPI- www.cgwitalia.it

Venerdì 16 dicembre H21 * danza * BrandNewDance 2011

BrandNewDance 2011 è una rassegna di danza contemporanea all’interno della quale è inserito lo spettacolo della compagnia vincitrice NeverOut con lo spettacolo BODY DISCUSSIONS. BrandNewDance 2011 è il contest per artisti emergenti esclusivamente dedicato alla danza contemporanea, organizzato dall’Associazione culturale ToTaLab. Dopo una preselezione nella quale sono stati ammessi a partecipare sette compagnie o artisti, nelle tre serate di selezioni le stesse hanno mostrato un estratto dello spettacolo con le quali indurre la giuria di qualità e la giuria popolare a scegliere un vincitore. BrandNewDance è una rassegna incentrata su performance di danza contemporanea e proiezioni di film sulla danza contemporanea. È nata dall’esigenza di dare la giusta rilevanza ad un settore che appare, tra le arti, ai giorni nostri e sul nostro territorio, la più emarginata.

Durante la serata ci sarà la proiezione del film di danza contemporanea “Blush” del regista/coreografo belga Wim Vandekeybus.

BODY DISCUSSIONS della compagnia NeverOut prende spunto dall’analisi  e dallo studio sulle relazioni  nei diversi settori (come l’ecologia, la sociologia, il comportamento spaziale e la comunicazione non verbale ) e si è cercato di accostare le diverse interazioni, esperendole attraverso il linguaggio della Danza. La creatività di un movimento risiede nella possibilità di portare alla luce un’espressione consapevole ed articolata di ciò che si muove dentro se stessi, di comunicare all’esterno quanto mente emozione e corpo vivono ed elaborano nel contatto con il mondo esterno. Il corpo ci porta quotidianamente in relazione con l’altro, diviene perennemente e preminentemente campo di espressione, campo di relazione: in ogni momento lo sguardo, il gesto, il contatto e l’ascolto, con tutti i loro infiniti movimenti, permettono di realizzare le intenzioni e le azioni.

Coreografie di Santina La Macchia, Martina Tavella

Interpreti: Clelia Borino, Santina La Macchia, Francesco A. Leone, Ilaria Marini, BiancaStella Morpurgo, Martina Tavella

Ingresso a sottoscrizione (consigliato 8€ intero 5€ ridotto)