LITTLE-SOMETHING

Cie Twain LITTLE SOMETHING

LITTLE-SOMETHINGsabato 7 ottobre ore 21 | danza
CADMO | Le vie dei Festival | Cie Twain
LITTLE SOMETHING
tratto da Little Something. Il piccolo sentimento che voleva diventare un amore senza fine di François Garagnon, PAOLINE Editoriale Libri
testo e drammaturgia Beatrice Balla
regia e coreografia Loredana Parrella
con Elisa Melis, Yoris Petrillo, Luca Zanni, Maeva Curco Llovera
musiche originali Current
costumi Andrea Grassi
voce recitante Enea Tomei
organizzazione Lune Fe Magrini
distribuzione Yoris Petrillo
produzione Cie Twain

dal Festival de I Teatri del Sacro

Una ricerca interdisciplinare tra teatro e danza, che traduce i temi dell’opera di François Garagnon in espressività coreografica e in una lingua poetica composta di parole e immagini.

Il testo di François Garagnon racconta, in una lingua metaforica e personale, il viaggio della costruzione di sé, contrapponendo la filosofia dell’essere alla filosofia dell’avere. L’obiettivo dell’esistenza è divenire, essere un Grande Amore Senza Fine, anche se in partenza siamo una piccola cosa, un Little something appunto. Nel raccontare questo viaggio da piccolo a grande, Garagnon inventa una serie di personaggi tanto allegorici quanto suggestivi: L’Avventuriero-del-Banco-di-tutto-il-Possibile, il Riparatore-del-Tempo-Perso, il Giardiniere-d-Amore, la Sorgente-Pura, il Soffio-d-Invisibile, che, oltre a restituire immagini, rappresentano interpretazioni spirituali della vita e figure universali che superano i confini della singola religione.
Seguendo il flusso ritmico e armonico del testo, la costruzione scenica procede secondo una ricerca interdisciplinare tra teatro e danza, mescolando sapientemente l’espressività coreografica con una lingua poetica e immaginifica che mira a dialogare con la sensibilità profonda dello spettatore.
La natura più autentica del racconto trova piena corrispondenza nel linguaggio scenico della compagnia, caratterizzato dalla ricerca di un contatto empatico con gli spettatori e da una trasversalità estetica che consenta diversi livelli di lettura. Questi due elementi fusi insieme danno vita a uno spettacolo non condizionato da mode e tendenze del contemporaneo, che intende comunicare al pubblico la luminosità dell’esistenza attraverso la creazione artistica.

Cie Twain physical dance theatre, è la compagnia di danza contemporanea e teatro fisico fondata nel 2006 da Loredana Parrella, direttrice artistica e coreografo principale, in collaborazione con il designer Roel Van Berckelaer. Ad oggi ha realizzato 18 produzioni che sono andate in scena in Italia, Spagna, Inghilterra, U.S.A., Serbia, Germania, Cipro e Montenegro. Tra i premi e riconoscimenti ottenuti nel corso degli anni ricordiamo: “Migliore Compagnia” 2010, nella sezione fuori Concorso del MarteAwards; Primo Premio alla Miglior Coreografia al CortoinDanza 2011, Cagliari; vincitore de I Teatri del Sacro 2017. Dal 2013 il progetto Cie Twain/Nuovi Autori sostiene i giovani coreografi Valeria Loprieno, Fernando Pasquini, Pablo Tapia Leyton, Francesco Collavino, Yoris Petrillo. Dal 2016 è centro di produzione danza della Regione Lazio.

Le vie dei Festival, diretto da Natalia Di Iorio, è un momento d’incontro, luogo di visioni privilegiate per gli spettatori più attenti che vogliono confrontarsi con tematiche e linguaggi attuali. ‘Festival dei festival’, che da sempre presenta spettacoli e compagnie scelte tra le migliori delle manifestazioni dell’estate.

www.leviedeifestival.com
http://www.cietwain.com/

Ingresso: 10€ intero, 8€ ridotto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *